Storie d’arti e mercanti

By Barbara R.

Lingue:

ENGITA

Dalla chiesa di San Michele Arcangelo, dedicata al mito del guerriero protettore della salubrità delle acque sorgive, passando per i Pozzi, per la via della Pescheria, dove l’arte dei pescatori faceva mercato, e per quella del Forno, fino a San Nicola in Acupenco presso il quale sorgeva il Porto Pubblico, vi accompagnerò in un percorso che si snoda tra una sponda e l’altra del fiume Velino alla scoperta di luoghi di culto e antichi mestieri nati intorno alle acque della città di Rieti.

E poi, dalle arti antiche a quelle contemporanee: dopo aver svolto l’itinerario di trekking urbano ci attende un momento conviviale nel corso del quale potremo cuocere le pizze della migliore tradizione in un rovente forno a legna, preparate insieme con farina di grano bio a km 0.

Tempo: 5 ore
Luogo: Rieti
Persone: 20
Prezzo: 40€ a persona

Seleziona una data

Prenota esperienza
Hai qualche domanda?

Altre Esperienze

Sul Cammino di Francesco. Due giorni tra natura, arte e spiritualità.

Nell'Anno dei Cammini, un itinerario tra borghi e sentieri della Valle Santa percorsi da Francesco d'Assisi.

Rieti

Castel D’Asso e Ferento nella Tuscia, passeggiando tra i misteri degli Etruschi e l’abilità urbanistica degli antichi Romani.

“Castel D’Asso” 3 km da Viterbo è una necropoli e acropoli Etrusca un po’ fuori dal circuito più conosciuto. "Ferento" fu una città importante in epoca romana. Vi nacque Domitilla maggiore moglie dell'imperatore Vespasiano e madre di Tito. Nel XI secolo fu saccheggiata dai viterbesi che deportarono i ferentani in un quartiere a nord di Viterbo.

Viterbo